Lo studio di design 1:2:3 ha sviluppato insieme a Kristoffer Sundin il progetto di interior e l’identità grafica per il cinema Rio a Stoccolma, in Svezia. Il nuovo concept rimanda all’originale – progettato da Albin Stark – e inaugurato negli anni Quaranta.

ph: Erik Wåhlström

ph: Erik Wåhlström

Si vede particolarmente nella scelta dei materiali e degli arredi. “Utilizzando lampade e tavoli costruiti a mano e disegnati proprio per questo spazio, ci siamo riferiti al concept originale” spiega Kristoffer Sundin.

ph: 1:2:3

ph: 1:2:3

Axel von Friesen conferma: “Abbiamo utilizzato le decorazioni esistenti per cogliere le diverse forme e il mood originale. C’è, per esempio, una struttura simile a un’onda, da noi utilizzata per le lampade a sospensione. Allo stesso modo abbiamo interpretato questa forma simile a un’onda dei vecchi pannelli del Rio per ritmare lo spazio dal buio alla luce”.

Lo studio ha anche creato un alfabeto in 3 dimensioni per l’interno e l’esterno del cinema.

ph: 1:2:3

ph: 1:2:3

Al di là della normale programmazione di film, presso il cinema si terranno seminari, rassegne per bambini e spettacoli live. Durante il giorno il cinema funziona come café.

ph: Erik Wåhlström

ph: Erik Wåhlström

Posted on: martedì, maggio 12th, 2009 at 11:06
Filed under: architecture
Comments feed
Trackback

Tags: ,

Leave a Reply